Close

Montesa Brio 80-54. 125cc. Año 1956.

142.1

Ristrutturato

Montesa Brio 80-54. 125cc. 1956.

Completamente restaurato.

Di lavoro. Registrato.

Curiosità: vedi video qui sotto.

Maggiori dettagli

 

Scheda di dati di

Stato VENDUTO

Ulteriori informazioni

Correva l'anno 1944, quando Pedro Permanyer e Francisco Bultó hanno costruito il primo prototipo di moto MONTESA da modelli francesi di Motobecane. Era una moto con motore 93cc che il prossimo anno parteciperanno alla prova di regolarità della R. M. C. C, ma non finito. La nuova moto è stato presentato in pubblico per la Fiera di Campioni di Barcellona e venduto 22 unità nel primo anno sul mercato. A quel tempo la domanda già superato la capacità di produzione in modo che Permayer e Bultó costituito una società che si sarebbe chiamato MONTESA.

Come il successore del precedente modello, il Signor Bultó progettato un nuovo motore di 125cc, che è testato molte volte per verificare la sua affidabilità e che, dopo aver partecipato a diverse manifestazioni sportive, ha costituito la base per competere nel 1951, durante il ISDT in Italia, dove i piloti di F. X. Bultó e G. Cavestany ottenere la medaglia di bronzo. All'inizio degli anni ' 50, Montesa incorpora la classe 125cc con un nuovo modello, la Montesa Brio 90. Queste biciclette sono dotate di grandi cambiamenti tecnici nel motore, testata, carburatore, cambio, ecc, che vi farà molto competitivo nelle gare, ottenendo una grande esperienza che è stato riconosciuto dalla stampa europea e dai buoni risultati ottenuti. La moto più popolari di calle de Montesa negli anni '50 è il Brio 80, la produzione di più di 12.000 unità. Il successo di Brio e di altri modelli precedenti, provoca l'apertura di un nuovo stabilimento più grande in Espulgues de Llobregat (Barcellona) .

Poco dopo, la decisione di Permanyer per tagliare le spese del dipartimento della concorrenza, che era a quei tempi non produce soldi, con la quale Bultó non era d'accordo, che avrebbe causato una spaccatura tra i due che ha portato al lancio di Francisco Bultó. Nel maggio del 1958, il designer e principale partner foglie, portando con sé diverse persone di vitale importanza per la fabbrica di Montesa. Signor Permanyer aveva perso non solo un brillante designer Bultó, ma anche parte del 30% della società. Dopo la crisi economica che li ha costretti ad intraprendere i tagli in bilancio si è detto prima Permanyer ha cominciato a promuovere l' scooter, inserendo come nuovo direttore tecnico, Leopoldo Mila , e il figlio di Permanyer, Javier responsabile per la concorrenza, firmato dal pilota Peter Pi. Abbiamo progettato un motore di 175cc, motore, questo, che prima del 1960, che costituiranno la base dei dosaggi della società e delle macchine futuro del motocross e fuoristrada. Nel frattempo Peter Pi, questo impegnato a vincere le gare di motocross, oltre a lavorare in una nuova versione, 250cc, essendo questo motore è la pietra angolare del successo del futuro della società, essere modificati in un secondo momento in Montesa King Scoripon. Nel decennio seguente, Montesa tíene una crescita senza precedenti in tutto il mondo, anche se Bultaco aveva sottratto una parte importante della clientela di Montesa, quest'ultimo ancora una volta, ha deciso di tornare a partecipare alle gare, soprattutto la regolarità dove la Montesa Brio 110 sta dimostrando di essere molto competitivo. Montesa, che non era nemmeno davvero un modello definito per tali fini, ha partecipato alle gare con il tuo modello D-51, con un piccolo motore a due tempi di 98cc, forcella telescopica con ammortizzatori idraulici freno in lega leggera, pneumatici, street, ecc, fino al 1953 tempo è in realtà sarebbe che possiamo considerare come la prima di Montagna, lo sport, la Capra, sviluppato sulla base di Brio 90.

 


Il cambiamento è stato molto importante, come hanno cavalcato un nuovo motore di 125cc, carburatore nuovo, cambiando le marce, con rapporti migliori, rack, e molti più aggiornamenti, ancora un grande moto di quei tempi. Due anni dopo la Montesa Brio 90 è stato il pioniere in molti aspetti, per essere esportato in tutta Europa, e la grande maggioranza dei paesi dell'america del sud. Il Brio 90 Capra si evolve per i modelli 91 e 110, mantenendo quest'ultimo l'antica motore, anche se migliorato, modificando il telaio del tipo a molla con attacco a braccio e la sospensione posteriore-che è stata integrata con una bottiglia idraulico ausiliario. Il cambio è a quattro marce, scarico si sono riuniti per la stessa parte e proteggere contro le scottature, copre le stringhe è tagliato, il parafango anteriore è sollevato, il filtro dell'aria è speciale, i pneumatici sono montati su perni, e installa un paio di sacchetti di sopra il serbatoio.

Nell'anno 1959, sono stati realizzati con questo telaio 117 successi in gare internazionali, oltre alla Coppa di Resistenza dell'Europa, e dei Campionati statali. All' inizio dell'anno 1962, Montesa prepara il lancio di un nuovo modello, la Montesa Impala, presentazione, prima della sua commercializzazione nel Funzionamento, Impala, test in attraversamento di tutta l'Africa, in viaggio per un totale di 12.000 miglia, oltre a partecipare alle prove di Cross, rally, e la resistenza, che dimostra la solidità, l'affidabilità. L'Impala, il tutto è praticamente nuovo, con motore da 175cc a sviluppare nel modello Impala Sport 18CV a 7000 giri / min, che facilmente poteva essere preparati per la concorrenza, equitazione, fondamentalmente, la versione enduro, un alto scarico, piastra paramotore, manubrio in altezza, e un pneumatico posteriore di tacos. L'impala era una moto molto versatile, ha vinto il premio Delta Oro nel 1962 per il miglior design.

Reviews

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Write a review

Montesa Brio 80-54. 125cc. Año 1956.

Montesa Brio 80-54. 125cc. Año 1956.

Montesa Brio 80-54. 125cc. 1956.

Completamente restaurato.

Di lavoro. Registrato.

Curiosità: vedi video qui sotto.

30 other products in the same category

Close